Sito sezione

Organigramma

Sottocommissioni

Presentazione

Calendario

Storia

Libro verde

Esercitazioni

Emergenze

Articoli vari

Volontari

Iscriviti

Documenti

Monitoraggio e Meteo

Contatti

Foto

Facebook

Link

VOLA

Home

 

 

Sisma in Italia centrale di agosto - ottobre 2016

Ancora una volta un forte terremoto colpisce l'Italia. Una forte scossa alle 3,36 del mattino del 24 agosto con epicentro ad Accumoli (RI) provoca ingenti danni e numerose vittime. Quando il peggio sembrava passato altre due forti, scosse alla fine di ottobre, colpiscono ancora la zona, in particolar modo quella del 30 ottobre vicino a Norcia (PG) è la più forte degli ultimi quarant'anni in Italia raggiungendo la massima intensità prevedibile per quelle aree, miracolosamente senza vittime.

I nostri volontari, nel corso degli interventi legati al sisma, operano sempre coordinati dal Coordinamento ANA RER.

Subito il primo giorno parte una squadra di volontari della nostra Unità Sezionale di Protezione Civile che raggiunge Uscerno, dove  allestisce un campo di accoglienza montando in poche ore 15 tende lavorando anche di notte e relazionandosi con la popolazione scossa dall'evento subito. Nel periodo successivo altri volontari partono per la gestione logistica degli sfollati nei campi di Uscerno e San Gallo.

Su incarico della Regione Emilia-Romagna si deve allestire a Montegallo un centro con sedi provvisorie di scuole, del Municipio, della Caserma della Forestale, di una farmacia e della Chiesa. Un'area di 2.500 mq viene spianata in modo da renderla accessibile alla trentina di camion che portano i materiali per approntare il fondo. Sono messi in opera i casseri e le armature in modo da poter fare la gettata di cemento che porterà alla formazione delle basi sulle quali verranno installati i moduli forniti dalla Regione. Gli Alpini piacentini, grazie alle competenze acquisite nei corsi di formazione, hanno operano anche con l'utilizzo di mezzi pesanti per la realizzazione di queste strutture. I nostri volontari sono presenti anche nel ruolo di gestione del cantiere, risolvendo questioni delicate e meritando il plauso dei responsabili regionali. Dopo meno di tre settimane, a fine  settembre il complesso viene ufficialmente inaugurato alla presenza delle massime autorità della Regione Emilia-Romagna.

Dopo aver assistito allo smantellamento delle tendopoli, non più gestibili a causa delle condizioni climatiche, i volontari si alternano a Bologna per il riordino e la pulizia dei materiali utilizzati nell'emergenza affinché siano sempre efficienti.

In seguito alla tremenda scossa del 30 ottobre la Regione Emilia ha in gestione le strutture di accoglienza presso il comune di Caldarola (MC) e i nostri volontari saranno qui impegnati in dicembre. L'impegno continua.


La testimonianza della prima squadra (di Mauro Giorgi)

Ventiquattro agosto 2016 ore 3,36 la terra trema nel centro Italia coinvolgendo zone al confine di Marche Abruzzi Lazio. Avrete visto le immagini trasmesse da tutti i media della rovina abbattutasi principalmente su Accumuli, Amatrice, Arquata e Pescara del Tronto.
La Protezione Civile della nostra sezione è stata allertata da ANA RER (nell’ambito della Colonna Mobile Regionale) alle prime luci dell’alba di quella stessa mattinata il Coordinatore Sezionale Sig. Maurizio Franchi approntava una squadra di Pronto Intervento composta da Giorgi Mauro, Schiavi Alberto, Cremona Franco e Vaga Roberto , luogo di destinazione iniziale magazzino dell’ ANA RER a Celle di Faenza dove si stava provvedendo al carico dei camion e alla formazione della colonna. Verso le 17 viene resa nota dalla Regione la destinazione Montegallo ( 900 mslm) in provincia di Ascoli Piceno. Una volta raggiunta la meta ci si rende conto che sarà un duro lavoro per le caratteristiche orografiche del territorio posto sull’appennino umbro marchigiano , strade strette, mancanza di superfici piane, difficoltà di comunicazioni, distribuzione degli abitanti su ampia superficie, Montegallo ha infatti 17 frazioni, ciascuna abitata da poche decine di persone, ma a distanze di 10-15 km l’una dal’altra.
Dopo 48 ore di lavoro ininterrotto vengono installati 3 campi.
A Uscerno (frazione di Montegallo ) il campo base con cucina, mensa tende per volontari e assistenza logistica. Il campo 1 per l’accoglienza di circa 65 persone e il campo 2 a Balzo di Montegallo per altri 120 abitanti.
Avendo già avuto esperienza con l’evento del sisma di Finale Emilia nel 2012 partito come seconda squadra, dove i campi accoglienza erano già stati approntati dove il lavoro dei volontari era di mantenimento e controllo, qui ho potuto constatare di persona che tutti i volontari hanno/abbiamo lavorato senza sosta, in condizioni proprie di emergenza, sembravamo una colonia di formiche, apparentemente un caos, ma dove ogni volontario eseguiva il lavoro assegnato senza intralciare il lavoro di altri per approntare il prima possibile tende,bagni, strutture sanitarie, impianti di illuminazione, cucina, mensa e altre strutture per dare accoglienza, sistemazione e se possibile ridare momenti di serenità e tranquillità agli abitanti che hanno perso in pochi secondi quanto hanno costruito durante la loro vita.



Galleria fotografica

 vai alla galleria fotografica >>

vai alla galleria fotografica di Gilberto Schiavi >>

vai alla galleria fotografica della settimana a Caldarola nel dicembre 2016 >>


Rassegna stampa di Libertà

16/12/2016 Paese senza più voci - scarica il reportage completo in pdf
16/12/2016

In prima fila per aiutare e dare solidarietà - scarica l'articolo in formato .pdf

16/12/2016

Alpini al lavoro nella scuola per recuperare materiale didattico - scarica l'articolo in formato .pdf

16/12/2016

Col gruppo Ana-Rer. Partenza 4,30 - scarica l'articolo in formato .pdf

28/10/2016

La macchina degli aiuti è ripartita da Piacenza - scarica l'articolo in formato .pdf

26/09/2016

Un paese rinasce grazie al cuore dei piacentini - scarica l'articolo in formato .pdf

30/08/2016

Vigili del fuoco tra le macerie per recuperare oggetti «C’è chi ti chiede soltanto una foto di un caro morto» - scarica l'articolo in formato .pdf

26/08/2016

«Colpiti dal pianto silenzioso e pieno di dignità degli anziani» - scarica l'articolo in formato .pdf

25/08/2016

Gli alpini piacentini subito mobilitati per le tendopoli - scarica l'articolo in formato .pdf